Politiche per la casa

L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA tramite Bando Ordinario e/o tramite assegnazioni in quota di riserva (emergenza abitativa), ai sensi della Legge Regionale n. 3/2010.

ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA IN BANDO

la Regione Piemonte, prima con Legge n. 46 del 28.3.1995, e successivamente con Legge n. 3 del 17.2.2010 ha stabilito che le assegnazioni, che sono di competenza dei Comuni, debbono avvenire mediante pubblico concorso, conseguente alla pubblicazione di appositi bandi finalizzati alla formazione di graduatorie generali permanenti, per ambiti territoriali definiti dalla Regione.

Il bando di concorso è pubblicato con cadenza di norma quadriennale mediante affissione di manifesti per almeno quindici giorni utili consecutivi nell'Albo Pretorio e nelle sedi di decentramento del Comune o dei Comuni compresi nell'ambito territoriale del bando, nonché nelle sedi delle ATC competenti per territorio, in luogo aperto al pubblico. Al fine di assicurare l'informazione ai cittadini italiani emigrati all'estero, i Comuni trasmettono copia del bando alle rappresentanze diplomatiche o consolari dei Paesi nei quali risultino emigrati cittadini italiani conseguentemente iscritti all'Anagrafe degli Italiani residenti all'estero (AIRE) del Comune. Della pubblicazione dei bandi è data inoltre notizia al pubblico mediante inserzione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.

 

IL COMUNE PROCEDERÀ’ ALL’ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI IN GRADUATORIA SULLA BASE DELLA DISPONIBILITÀ DI ALLOGGI DATA DALL’ATC COMPETENTE, IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DELL’ALLOGGIO E ALLA COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE

 

ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA IN SITUAZIONI DI EMERGENZA ABITATIVA

“I Comuni sono autorizzati ad assegnare, dandone comunicazione alla Regione, un'aliquota non eccedente il 50 per cento, arrotondata all'unita' superiore, degli alloggi che si rendano disponibili su base annua, al di fuori della graduatorie del bando, per far fronte a specifiche e documentate situazioni di emergenza abitativa.”

Per accedere alla presentazione della domanda di assegnazione di abitazione d’emergenza occorre:

· essere residenti nel comune di Vercelli da almeno tre anni;

· avere i requisiti previsti dall’art.3 della L.R. n.3/2010;

· avere valido documento d’identità;

· isee del nucleo famigliare richiedente in corso di validità;

· documentazione attestante sfratto od altre situazioni rientrati nell’emergenza abitativa.

Potranno inoltre essere presentati ai fini del punteggio eventuali documentazioni attestanti uno stato di invalidità riconosciuto dalla Commissione dell’ASL.

 

PER I CITTADINI EXTRACOMUNITARI OLTRE ALLA DOCUMENTAZIONE SOPRAELENCATA OCCORRE VENGANO PRESENTATI I PERMESSI DI SOGGIORNO IN CORSO DI VALIDITA’ DI TUTTI I COMPONENTI DEL NUCLEO FAMIGLIARE

 

Rifermenti Normativi:

-Legge Regionale n.3 del 17.02.2010

 

Documenti download:

- Regolamento Comunale per l’assegnazione di alloggi di E.R.P. in situazioni di emergenza abitativa approvato con deliberazione del C.C. n.122 del 26.11.2015

- Allegati al nuovo regolamento

Sezioni o servizi collegati: 
Ultima modifica: 7 Apr 2017 - 10:18