1.100 euro per il Centro Antiviolenza EOS donati da Confagricoltura Donna e Soroptimist Club

18 Gennaio 2023

Questa mattina, nei locali del Centro Antiviolenza Vercellese EOS, si è tenuta una conferenza stampa nel corso della quale sono stati consegnati 1.100 euro per le donne vittime di violenza accolte dal centro, che sono stati ricavati dalla vendita di Clementine IGP della campagna di Confagricoltura Donna e Soroptimist International Club Vercelli e Città di Vercelli.

"Abbiamo scelto questa sede per farla conoscere il più possibile, inaugurata nell’aprile del 2019, è un  punto di ascolto e un luogo di accoglienza e sostegno delle donne che hanno subito violenza o che si trovano esposte alla minaccia di ogni forma di violenza - afferma l'Assessore alle Politiche Sociali Ketty Politi - oggi siamo felici di questa donazione, che sarà sicuramente utile al centro. L'attenzione sulla tematica della violenza sulle donne non deve mai attenuarsi".

"Questi soldi serviranno ad aiutare le donne che, nel momento dell'emergenza, si rivolgono al Centro Antiviolenza Vercellese Eos, che nel 2022 sono state più di cento - spiega Paola Arlone, che si occupa del centro per il Comune - la maggior parte di loro ha intrapreso percorsi di sostegno psicologico, legale, di sostegno al reddito e, in una ventina di casi circa, è stato necessario procedere all'inserimento in strutture protette che hanno consentito alle vittime di sfuggire alla spirale della violenza. Sottolineo l'importanza della prevenzione a cui prestiamo molta attenzione, tanto che stiamo programmando degli incontri anche nelle scuole secondarie di secondo grado".

Paola Brovelli della Cooperativa Liberazione e speranza, che gestisce il centro, ha descritto così il loro operato "l'intento è creare un luogo d'ascolto sicuro e protetto lavorando anche in collaborazione con ASL e le forze dell'ordine". 

“Siamo soddisfatti del risultato ottenuto con Soroptimist, è il secondo anno di collaborazione - spiega la presidente di Confagricoltura Donna Natalia Bobba – la cittadinanza ha risposto molto bene all'iniziativa e abbiamo avuto modo di vendere tutte le clementine che avevamo a disposizione”.

"Ho appena intrapreso il cammino come presidente del Soroptimist - spiega Lucia Ruzzante -  questa iniziativa è tra le prime a cui ho avuto modo di partecipare ed è di grande valore".

Anche Rita Chiappa past-president di Soroptimist Vercelli si unisce aggiungendo che "E' stata una campagna positiva con un ottimo riscontro, spero che il nostro contributo sia veramente utile a sostenere la donne in difficoltà".

Il numero a cui rivolgersi in caso di necessità è il 1522 promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.