Presentata la mostra "Giacomo Manzù. La scultura è un raggio di luna"

22 Dicembre 2022

Presentata questa mattina in Arca la mostra dal titolo “Giacomo Manzù. La scultura è un raggio di luna” che sarà ospitata all’interno del contenitore museale Arca, nell’ex-chiesa di San Vittore e una parte documentale al Museo del Tesoro del Duomo, a partire dal 10 marzo prossimo fino al 21 maggio.

La mostra è organizzata dall’Amministrazione Comunale, con la Curia Arcivescovile, lo Studio Copernico e la Fondazione Manzù.

“E’ uno scrigno meraviglioso Arca, che da anni ospita percorsi espositivi di pregio. Le azioni inerenti agli interventi culturali rientrano nelle linee programmatiche di questa amministrazione – dichiara il Sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro – ci siamo impegnati nella salvaguardia del patrimonio artistico facendo rivivere questo luogo grazie ai lavori di restauro e di recupero ed alla creazione del contenitore espositivo ed oggi Arca è diventata un luogo significativo per Vercelli. Anche questa volta sarà una grande mostra che porterà opportunità alla città”.

Presenti numerose autorità civili e religiose, tra le quali il vescovo di Vercelli Mons. Marco Arnolfo, il Presidente della Provincia Davide Gilardino, il presidente del Consiglio Comunale Romano Lavarino, numerosi assessori e consiglieri.

Ed anche le fondazioni bancarie con Dario Casalini e Ferdinando Lombardi, presenti i presidenti dei musei cittadini, il presidente di Atl, il presidente del FAI e numerosi rappresentati delle principali realtà cittadine.

A spiegare le caratteristiche dell’esposizione i curatori, per primo Alberto Fiz “la mostra prevede l’esposizione di 30 opere che provengono dallo studio Copernico, dalla Fondazione Manzù ed anche da numerosi prestiti. Sarà un percorso espositivo pensato in chiave tematica e non cronologica, dove le diverse tematiche vengono raccontate dalle opere stesse. Manzù è un’artista che ha avuto la capacità di rimanere nel tempo”.

Anche gli altri curatori Daniele De Luca e Marta Concina hanno ribadito la particolarità di questa esposizione che merita di essere vistata.

Foto delle opere e press Kit