Carta d'Identità Elettronica

Informazioni generali

La carta d’identità è un documento indispensabile per il riconoscimento personale anche in occasione di viaggi all’estero (vedi l'elenco dei Paesi per i quali è valida). Prima di partire per le ferie ricordatevi sempre di controllarne la data di scadenza. Il rilascio e il rinnovo della carta d’identità tranne i casi particolari spiegati sotto, spettano al Comune dove avete la residenza.

Dal 4 dicembre 2017 il Comune di Vercelli emetterà la carta di identità elettronica. Pertanto, come previsto dalle disposizioni ministeriali, non è più possibile richiedere documenti cartacei tranne in casi particolari (vedi fondo pagina). Le carte d'identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano comunque valide fino alla loro data di scadenza ( non è previsto il rinnopvo a seguito di variazione di dati riguardanti la residenza).

Il nuovo documento d'identità è dotato di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali, consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).
Se richiesta dal cittadino italiano vale come documento di identità valido per l'espatrio.

Se richiesta dal cittadino straniero (comunitario ed extracomunitario), maggiorenni e minorenni, vale come documento di identità non valido per l'espatrio.

Chi può richiederla

Possono richiedere la carta d'identità:

  • cittadini maggiorenni residenti a Vercelli;
  • cittadini domiciliati a Vercelli previo nulla-osta del Comune di residenza con motivata giustificazione (lavoro, malattia, furto);
  • cittadini minorenni accompagnati da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario acquisire l'assenso di entrambi i genitori mediante accesso congiunto allo sportello in presenza del minore, oppure  nel caso in cui uno dei genitori sia impossibilitato a presentarsi allo sportello, lo stesso può dare il proprio assenso compilando il relativo modulo corredato di fotocopia del documento d'identità in corso di validità. Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare.

Durata e rinnovo

La durata del documento varia in base all'età:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Come richiederla

E' necessario recarsi all'Ufficio Anagrafe nei seguenti orari: 8.30 - 12.00 da lunedì a giovedì, 8.30 - 11.30 venerdì e sabato; Il personale addetto, dopo l'avvenuto pagamento del costo in contanti, fisserà un appuntamento per i successivi adempimenti. A questo punto, sarà consegnata al cittadino la modulistica occorrente nonché la ricevuta di versamento che riporterà data e ora dell’ appuntamento e dovrà essere esibita al momento dell’accesso allo sportello. La documentazione richiesta sarà la seguente:

  • modulistica debitamente compilata;
  • una fotografia; su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno);
  • modulo di assenso per il rilascio della carta valida per l'espatrio nel caso di minore accompagnato da un solo genitore;
  • a seconda dei casi: carta di identità scaduta o in scadenza; denuncia originale di furto o smarrimento della precedente carta d'identità resa presso le autorità competenti; carta di identità deteriorata;
  • tessera sanitaria o codice fiscale;
  • per gli stranieri: permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità; passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario ed extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta di prima emissione della carta di identità.

Al termine della procedura di richiesta, al cittadino sarà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della carta d'identità e la prima parte dei codici PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che sarà recapitata). Il modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del documento di identità richiesto.

Quanto costa

I costi per il rilascio della carta d'identità sono i seguenti:

  • per prima emissione, rinnovo e furto: euro 22,00;
  • per deterioramento o smarrimento: euro 27,00.

 Gli importi includono i costi di emissione, spedizione e i diritti fissi di segreteria.

Consegna

La carta d'identità sarà recapitata all'indirizzo indicato al momento della richiesta, tramite posta raccomandata. In caso di mancato recapito, il documento resterà in giacenza per 60 giorni presso l'ufficio postale indicato sull’avviso di mancata consegna: il cittadino dovrà quindi provvedere al ritiro recandosi al luogo indicato, provvisto dell'avviso. Trascorsi i 60 giorni di giacenza, la carta d'identità torna all’Istituto Poligrafico della Zecca dello Stato.

    Validità per l'espatrio

    La carta d’identità è valida per recarsi all’estero nei seguenti Paesi: Andorra, Austria, Belgio, Bosnia, Croazia, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lituania, Lettonia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Norvegia; Olanda; Principato di Monaco, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna , Svezia, Svizzera, Ungheria.

    Casi particolari

    Regole specifiche si applicano nei seguenti casi:

    • per i cittadini italiani iscritti all’A.I.R.E del Comune di Vercelli, resta prevista l'emissione della carta d’identità in formato cartaceo;
    • per i cittadini impossibilitati a presentarsi allo sportello del Comune a causa di una malattia grave o altre motivazioni (per esempio: reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ricoveri in luoghi di cura...), occorrerà che un delegato (per esempio, un familiare) si rechi in Comune con la documentazione che attesta l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà presentare la carta di identità del titolare e 3 fotografie e, anche in questo caso, sarà emessa carta d’identità in formato cartaceo.

    Altre informazioni

    Al momento della richiesta di emissione della carta d'identità,le persone maggiorenni residenti nel Comune di Vercelli possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT).

    In caso di distruzione della carta d'identità, il richiedente dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’avvenuta distruzione del documento. La dichiarazione non è prevista per i cittadini stranieri, che dovranno presentare regolare denuncia alle autorità competenti.

    In caso di furto o smarrimento all'estero: è valida la denuncia presentata al Consolato o all'Ambasciata italiana, ma se la denuncia è stata fatta presso altri organi stranieri (per esempio, polizia di altro Stato) sarà necessario renderla nuovamente in Italia e successivamente consegnata all'Ufficio Anagrafe.

    Nel caso di richiesta del documento per un minore, è necessaria la sua presenza e, se straniero, il suo passaporto o permesso di soggiorno.

    Se si tratta del primo rilascio di carta d'identità, sarà richiesto anche un diverso documento di identità munito di foto e che non sia scaduto. In mancanza di questo dovrete farvi accompagnare da due testimoni.

    Sezioni o servizi collegati: 
    Ultima modifica: 29 Nov 2017 - 08:55